Quadri e Cabine di Trasformazione

Quadri normalizzati media e bassa tensione

Tutti i quadri prodotti sono dichiarati conformi secondo le procedure previste dalle norme applicabili(CEI 17-13/1 e 23-51 per i quadri di distribuzione; CEI 44-5 per le apparecchiature di “bordo macchina”; 62-5 per le apparecchiature elettro-medicali; CEI 17-13/4 per i quadri da cantiere; ecc.). Per la produzione di quadri di automazione e di controllo 

Media Tensione

 

 

Quadri MT 36 KV UG36

I quadri di tipo LSC2A-PM, secondo le norme IEC-EN 62 271 200-1, UG36 sono utilizzati nella distribuzione elettrica di media tensione per cabine di ricezione, trasformazione e negli ultimi anni presso i grandi parchi eolici. 

Sono costruiti da scomparti con sbarre isolate in aria, compatti in quanto equipaggiati con sezionatori, interruttori di manovra e interruttori che utilizzano l'esafluoro di zolfo (SF6) come dielettrico per l'isolamento e l'interruzione. 

 

Le unità UG36, sviluppate secondo le norme IEC-EN 62 271 200-1 e le più evolute tecniche costruttive, rendono disponibili all'utilizzatore una completa gamma di versioni e componenti anche nell’ambito della produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili e la massima semplicità di collegamento grazie alla possibilità di impiegare terminali a secco di tipo tradizionale.

 

 

Da oggi la serie UG36, quadro con classificazione LSC2A 36 KV, 16 KA, 630 A, è disponibile in versione con tenuta all'arco interno sul fronte e sui lati (AFL) fino a 16 KA per 1 secondo.

I prototipi, testati presso il Laboratorio CESI, hanno superato brillantemente questa prova distruttiva, evitando il danneggiamento dei "testimoni" usati per simulare la presenza di personale, posti a 30 cm da fronte e dai fianchi delle unità in prova.

 

 

UGSEC = SICUREZZA, AFFIDABILITA' E INNOVAZIONE

UGSEC è il frutto di investimenti volti a ricercare sicurezza, affidabilità, innovazione per una facilità d'uso per tutte le applicazioni richieste dal mercato.

E' infatti disponibile in diverse unità funzionali di facile ed intuitiva fruibilità. Compatto se necessario, prevede comunque soluzioni per un facile accesso al vano cavi per le connessioni e la manutenzione, per la rimozione e l'eventuale sostituzione di interruttori, fusibili, ecc.

Sono previste soluzioni sempre estendibili, accessori per futuri ampliamenti ed integrazioni, in accordo agli Standard CEI 016 e quanto previsto dall'Allegato A70, IEC 61850, sistemi di supervisione e controllo e SCADA.

UGSEC è un quadro tipo LSC2A PM, progettato, costruito e testato in accordo alle norme IEC 62271-200, disponibile con tenuta all'arco interno sui 4 lati, classificazione AFLR, senza alcun condotto per lo sfogo dei gas. Sono anche disponibili sistemi di protezione e prevenzione per limitare gli effetti dell'arco interno.

 

E' un prodotto interamente costruito in Italia con componentistica di primarie case costruttrici italiane ed europee, gestita a magazzino, al fine di garantire consegne e reperibilità di eventuali accessori e ricambi in tempi brevissimi. Il prodotto UGSEC viene consegnato testato mediante apparecchi di tipo omologato e tarato da Istituto indipendente, completo di schemi elettrici e manuale d'uso e manutenzione. A richiesta è disponibile un servizio di taratura dei relè di protezione, commissioni e messa in servizio in Italia ed all'estero.

Attraverso la rete commerciale e l’ufficio tecnico, è a disposizione fin dallo studio di fattibilità alla preventivazione di soluzioni tecniche, anche su specifiche richieste del cliente.

 

 

Quadri MT Aria 24 KV  U

I Quadri protetti di media tensione isolati in aria  serie U di tipo LSC2A-PM, sono utilizzati nella distribuzione elettrica di media tensione per cabine di ricezione, trasformazione e negli ultimi anni presso centrali idroelettriche, parchi fotovoltaici ed eolici. 

Sono costruiti da scomparti sezionatori, interruttori di manovra e sbarre isolate in aria e interruttori che utilizzano il vuoto (VACUUM) oppure l’esafluoro di zolfo (SF6) come dielettrico per l'isolamento e l'interruzione.

Ne consegue un elevato grado di isolamento con un quadro di dimensioni contenute, la disponibilità di soluzioni anche con interruttore estraibile su carrello senza l’utilizzo di attrezzi, oppure con doppio sezionatore di linea, particolarmente indicata in presenza di reti ad anello che richiedono la massima continuità di servizio. Naturalmente tutte le apparecchiature e le connessioni sono accessibili al fronte quadro.

 

Bassa Tensione

 

 

Quadri di Bassa Tensione MODUL700 sono costruiti secondo le tecniche più avanzate dell'ingegneria impiantisitca nel campo elettrico e sono caratterizzati da elevate prestazioni, con corrente nominale fino a 6300 A e corrente di breve durata fino 100 KA, notevole compattezza, modularità e segregazioni fino alla forma 4b.

Possono essere predisposti per interruttori dei principali costruttori, fino al montaggio e collegamento in barre dei condotti prefabbricati (blindosbarre) in ingresso e in uscita dal quadro. 

I quadri MODUL700 sono stati certificati presso Laboratori di Prova indipendenti secondo le norme CEI-EN IEC 60439-1 e IEC EN 61439-1.

 

 

Contenitori per Trasformatori

 

 

Questi scomparti di contenimento per trasformatori sono dotati di grigliature di aerazione, oblò di ispezione, serrature AREL con chiave interbloccata, staffe di fissaggio per cavi di bassa ed alta tensione, predisposizione per montaggio elettrovalvole e termostato.

Sono disponibili con le porte sul lato lungo o sul lato corto in funzione delle esigenze del cliente.

 

 

Cabine per Esterno

 

 

Le Cabine di trasformazione per esterno si dividono in due categorie:

  • Serie Container: strutture tipo container da 20 o 40 piedi, predisposti per i passaggi a pavimento dei cavi in ingresso ed in uscita, installando specifici serramenti per l’accesso e la ventilazione delle apparecchiature. Possono essere  completate con impianto di illuminazione interna, di messa a terra, di ventilazione o raffrescamento.
  • Serie CEV: strutture costruite in lamiera di acciao zincata con speciale processo di verniciatura epossidica, particolarmente indicata per installazioni in ambienti con gravose condizioni atmosferiche. La costruzione è modulare e tutte le parti sono assemblate con viti in acciaio anodizzato. Il tetto è adeguatamente coibentato in modo da evitare fenomeni di condensa.

 

Cabine in cemento armato vibrocompresso e cabine elettriche costruite in opera

 

 

Strutture omologate ENEL, a lastre o monoblocco con vasche di fondazione, disegnate a nostra cura per l’installazione dei nostri quadri di media e bassa tensione o per quadri di rifasamento, inverters per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Sono disponibili anche soluzioni di cabine costruite in opera, con elevati gradi di finitura interna ed esterna e personalizzabili secondo le necessità del cliente.

 

 

Quadri Power Motor Control Center PMCC73/05

 

 

I Quadri di bassa tensione PMCC73/05, tecnologia Martelli-Apierre, sono una soluzione indispensabile per gli impianti che devono funzionare a ciclo continuo, non consentono arresti prolungati dei motori (es.: impianti petroliferi, chimici, metallurgici, centrali termiche, ecc.) e la cui filosofia progettuale e funzionale risponde a primarie esigenze quali:

  • Centralizzare tutti i dispositivi e le apparecchiature per la protezione, il comando dei motori dell'impianto, per facilitarne l'uso anche a regime di personale ridotto;
  • Agevolare la manutenzione, ripristinando immediatamente i cassetti danneggiati con altri di scorta, che sono modularmente intercambiabili e funzionalmente sostitutivi, per garantire la massima continuità operativa dell'impianto;
  • Garantire la massima sicurezza di funzionamento, salvaguardando gli operatori da ogni infortunio possibile, compresa la tenuta all’arco interno sui quattro lati.
  • Razionalizzare le modifiche degli impianti, perchè ogni modulo è progettato appositamente per consentire agevoli modifiche di composizione e ampliamenti - anche con il quadro sotto tensione - senza compromettere il buon funzionamento dell'impianto e l'uniformità del progetto. La possibilità di sviluppare il quadro back to back (schiena-schiena) permette  di ridurre l’ingombro frontale sfruttando la possibilità del doppio fronte, che, accoppiato al quadro NORPOWER, consente la realizzazione quadri POWER MOTOR CONTROL CENTER FINO A 6300 A.

I quadri PMCC73/05 sono il prodotto di un'attenta ricerca tecnologica e di oltre quarant'anni di esperienza progettuale e produttiva, vissuta a contatto con la parte più qualificata dell'ingegneria impiantistica italiana ed internazionale.

Possono inoltre essere installati in tutti i paesi del mondo, a tutte le latitudini e in tutti i tipi di clima, disponibili con tenuta all’arco interno sui quattro lati.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Ferraresi Elettric System & Networking Via Camelie 19 Cusano Milanino 20095 Milano Partita IVA: IT02110810963

Chiama

E-mail

Come arrivare